Sfoglia l&archivio per gennaio, 2014.

Verbałe 23 xenaro 2013 m.v. (2014)

Verbałe / Report

Verbałe 23 xenaro 2013 m.v.

 

Ordine del Jorno

1- Apeło e verifega dei prexenti, amision novi membri, decadensa asenteisti.

2- Aprovasion del’o.d.g.

3- Vałutasion del procedimento de sospension a carico del menbro Giacon.

4- Struturasion de l’Anagrafe e del Rejistro dele Inprexe. (Lunardon)

5-  Carta de Identità. (Palmerini)

6- Varie e eventuałi.

 

El Presidente verxe l’Asenblea a Mestrin ałe ore 21.30.

 

1Prexenti: Brotto, Busato, Lando, Lera, Lunardon, Tasinato

Asenti justificà: Rebellato, Palmerini. Asenti injustificà: Nisun. Sospexi: Giacon, Garbin.

 

2– L’O.d.g. vien meso ai voti.

L’Asenblea vota: Pro: 6 Contro:0  No sinceri: 0. Aprovà.

 

3-La situasion del menbro Giacon vien valutà da l’Asenblea par 20 minuti. El menbro Lunardon propone la sospension a tenpo indeterminà del menbro.

L’Asenblea vota: Pro: 6 Contro: 0 No sinceri: 0. Aprovà.

 

El menbro Palmerini se xonta a l’Asenblea co 30 minuti de ritardo.

 

4-Lunardon propone de struturare l’Anagrafe del Popolo Veneto in maniera che se posa cargarla sol sito istitusionae. Palmerini propone de no cargare i dati sol sito par motivi de sicuresa dei dati dei çitadini. L’Asenblea discute.

Lunardon ritira la proposta.

Lunardon propone de struturare el RIV (Rejistro de le Inprexe Venete) in maniera che se posa cargarlo sol sito istitusionae. Lando propone la creasion de la sesion Rejistro de le Inprexe sol sito istitusionale (www.statoveneto.net/RIV) ndove che le inprexe pole richiedare l’iscrision.

L’Asenblea vota: Pro:7 Contro:0 No sinceri:0 . Aprovà.

 

5– El menbro Palmerini propone che le Carte de Identità posa esare stanpade in autonomia dal çitadin richiedente. L’Asenblea discute par 30 minuti, Palmerini ritira la proposta.

6– Nisuna.

 

El Presidente sara l’Asenblea ałe ore  23.15.

El verbałe sarà disponibiłe pała votasion da parte dei menbri asenti justificài par 36 ore dała publicasion.

Presidente del’Asenblea

Andrea Lunardon

Par ulteriori informasion o comunicasion: cao.asenblea@statoveneto.net – Tel: 349 7121656

 

convert this post to pdf.
Commenti disabilitati su Verbałe 23 xenaro 2013 m.v. (2014)

Verbałe 17 xenaro 2013 m.v. (2014)

Verbałe / Report

Verbałe 17 xenaro 2013 m.v.

 

Ordine del Jorno

1- Apeło e verifega dei prexenti, amision novi membri, decadensa asenteisti.

2- Aprovasion del’o.d.g.

3- Vałutasion del procedimento de sospension a carico del menbro Giacon.

4- Vałutasion dełe ultime serate de prexentasion, conferma de programa, całendario, ruołi e modałità de prexentasion.

5-  Riforma de ła prescrision penałe e civiłe. (Palmerini)

6-  Riserva ał popoło veneto del redito da signorajo primario e secondario. (Palmerini)

7-  Validità dełe lexi so tuto el Lonbardo-Veneto in asensa dełe asenblee insubre e mantovana.

8- Varie e eventuałi.

 

Lunardon verxe l’Asenblea ałe ore 21.20.

 

1- Prexenti: Brotto, Busato, Lando, Lunardon, Palmerini.

Asenti justificà: Nisun. Asenti injustificà: Rebellato, Lera. Tasinato. Sospexi: Giacon, Garbin.

 

2- Vien xontà al’O.d.g. i seguenti punti: 8-Carta de Identità (Brotto).

L’Asenblea vota: 5 a favore. Aprovà.

 

3- L’Asenblea discute par 20 minuti. Lunardon propone el rinvio.

L’Asenblea vota: 5 a favore. Aprovà.

 

4-L’Asenblea discute so le recenti serate de prexentasion. Rebellato vien confermà responsabiłe organixativo. L’Asenblea conferma ła convocasion deła prosima riunion par xoba prosimo, 23 xenaro 2013 mv.

L’Asenblea vota: 5 a favore. Aprovà.

 

5- El Cao del Governo rełasiona sol funsionamento deła prescrision nel sistema de vari stati. El Cao del Governo propone de cancełare a prescrision par tuti i procesi civiłi e penałi fata ecesion par i dani economici soto el vałore de 1000 euro e i reati penałi co pena masima de 1 ano.

L’Asenblea vota: 5 a favore. Aprovà.

 

6- El Cao del Governo rełasiona sol funsionamento del sistema del signorajo e propone che i diriti de signorajo de cui al Decreto 16 agosto 2006 vegna confermà come vałidi so tuto el Lonbardo-Veneto.

L’Asenblea vota: 5 a favore. Aprovà.

 

7- L’Asenblea ribadise che łe norme del Stato dełe Venetie se estende e xe vałide tenporaneamente so tuto el teritorio Lombardo-Veneto fin che no vegnarà istituìe łe asenblee insubre e mantovana.

L’Asenblea vota: 5 a favore. Aprovà.

 

8- L’Asenblea costata ła necesità de stabiłire dei termini pałe tenpistiche de emision dełe Carte de Identità. El menbro Palmerini propone che i concesionari de Carte de Identità gàe l’obligo de trasmétarghe entro 3 dì lavorativi al Tribunałe del Popolo Veneto el moduło conpiłà dal richiedente ła Carta e de spedire o consegnare ła Carta al richiedente entro 7 dì lavorativi dała richiesta. La penale pal ritardò nełe consegne xe de 1 euro par ogni dì de ritardo. Superà i 60 dì de ritardo ła concesion de emision a l’axienda vien anułà.

L’Asenblea vota: 5 a favore. Aprovà.

 

9-El Presidente prexenta el novo Rejistro Dijitae dele Istitusion consultabiłe in linea da tuti i çitadini e dimanda l’aprovasion.

L’Asenblea vota: 5 a favore. L’Asenblea aprova e bate łe man.

 

El Presidente Lunardon sara l’Asenblea ałe ore  23.30.

 

Presidente del’Asenblea

Andrea Lunardon

convert this post to pdf.
Commenti disabilitati su Verbałe 17 xenaro 2013 m.v. (2014)

Codexe Civile

Lexe / Law

In baxe a le normative aprovàe da l’Asenblea durante le riunion:

(2013) 17 xenaro m.v., (1999) 26 set

In baxe a le normative aprovàe dal Governo co i Decreti:

(2011) 20 luj, (2009) 28 diç, (2002) 20 mar,

Xe in vigore el seguente:

Codexe Civile

26 setenbre 1999

Il popolo veneto istituisce la “Lista dei crimini” e la “Lista degli usi” contenenti le sanzioni e le regole da rispettare nella società veneta. Ogni legge o articolo di legge che sanzioni comportamenti in qualunque maniera o stabilisca diritti o doveri da rispettare deve essere enunciato in almeno una di tali liste.

I giudici decidono anche in virtù delle sentenze precedenti con riguardo del caso specifico loro sottoposto in maniera che ogni cittadino che si comporti da buon padre di famiglia trovi tutela giuridica e non debba preoccuparsi di tenere altri comportamenti diversi dagli usi, e ogni sentenza viene iscritta in una delle liste enunciandone i principi applicati dal giudice e la motivazione da lui fornita riguardo agli usi.

D. 20 marso 2002

Tuti prexenta denuncia de£e spexe e dei introiti, e conserva i documenti pa 5 ani.

D. 28 diç 2009

Articolo 7 – In attesa di una organica sistematizzazione delle Lista dei Crimini e della lista degli Usi, vengono rese esecutive nell’ordinamento veneto tutte le fattispecie di reato e tutte le fattispecie del codice civile della legislazione italiana vigenti al 23 maggio 1992, sempre che esse non siano in contrasto con le norme venete oppure con i principi comuni agli stati Europei e salvo giurisprudenza veneta.

D. 20 lujo 2011

a) La persona giuridica o ente privato di qualunque tipologia, anche se giurisdizione non veneta, che nel territorio di Autogoverno del Popolo Veneto agisca in sfregio alle leggi di autogoverno, risponde del danno causato senza termini di prescrizione.
b) Se non diversamente determinato, il danno causato si determina in base al lucro ottenuto o vantaggio economico anche indiretto addizionato di tutte le spese sostenute per la stima stessa del danno e per le operazioni di valutazione amministrativa, il tutto ricalcolato con l’inflazione effettiva Eurostat per la regione e con un interesse di mora del 10% annuo.
c) I costi della pratica burocratica, per il recupero effettivo delle somme spettanti, e per ogni altra incombenza a carico dell’amministrazione pubblica a seguito di intoppi e ritardi, vengono addebitati annualmente e diventano parte integrante del debito a partire dal secondo anno. Viene istituito un tariffario centralizzato dei costi secondo giurisprudenza.
d) Il dovere di riparazione del danno spetta al responsabile legale e solidalmente ai soci o ai correi, anche qualora si tratti di ente associativo od esponenziale, e si trasmette fino a copertura del danno a chiunque abbia ottenuto un vantaggio economico, può comportare il sequestro dei beni assunti o acquisiti per incauto acquisto. Il dovere di risarcimento del danno si trasmette agli eredi fino a completa copertura e secondo giurisprudenza.
e) le amministrazioni di altri stati, gli enti di altra giurisdizione, gli enti internazionali governativi e non governativi, le unioni e federazioni di stati o comunque associati, e qualunque altra forma giuridica dotata di personalità internazionale rispondono solidalmente del danno anche quando agiscono al di fuori del territorio di Autogoverno se con la loro azione o carenza di azione agevolano le persone e gli enti nel cagionamento di un danno o nel compimento di reati
f) nel territorio di autogoverno sono esenti dal risarcimento del danno le ambasciate e gli ambasciatori esclusivamente per quanto strettamente necessario all’esercizio delle proprie funzioni e quando effettuate nel mutuo riconoscimento istituzionale.

17 xenaro 2013 m.v. (2014)

No ghe xe prescrision par nesun proceso civiłe e penałe, fata ecesion par i dani economici soto el vałore de 1000 euro e i reati penałi co pena masima de 1 ano.

convert this post to pdf.
Commenti disabilitati su Codexe Civile

Codexe Penale

Lexe / Law

In baxe a le normative aprovàe da l’Asenblea durante le riunion:

(2013) 17 xenaro m.v.,  (1999) 26 set

In baxe a le normative aprovàe dal Governo co i Decreti:

(2011) 20 lug, (2009) 28 diç, (2002) 20 mar, (2000) 12 diç,

Xe in vigore el seguente:

Codexe Penale

26 setenbre 1999

Il popolo veneto istituisce la “Lista dei crimini” e la “Lista degli usi” contenenti le sanzioni e le regole da rispettare nella società veneta. Ogni legge o articolo di legge che sanzioni comportamenti in qualunque maniera o stabilisca diritti o doveri da rispettare deve essere enunciato in almeno una di tali liste.

I giudici decidono anche in virtù delle sentenze precedenti con riguardo del caso specifico loro sottoposto in maniera che ogni cittadino che si comporti da buon padre di famiglia trovi tutela giuridica e non debba preoccuparsi di tenere altri comportamenti diversi dagli usi, e ogni sentenza viene iscritta in una delle liste enunciandone i principi applicati dal giudice e la motivazione da lui fornita riguardo agli usi.

Il Popolo Veneto proclama che l’articolo 1 della “Lista dei crimini” è costituito dal seguente testo :

“Chiunque neghi un diritto civile o politico riconosciuto nel “Patto internazionale relativo ai diritti civili e politici ” o nel “Patto internazionale relativo ai diritti economici, sociali e culturali” emanato dalla assemblea della Organizzazione delle Nazioni Unite viene condannato al risarcimento dei danni prodotti e alla reclusione da un minimo di 6 mesi.”

D. 12 diçenbre 2000

Ogni persona che sensa autorixasion exercita una cualsiasi funsion asegnà da£a lexe veneta a na autorità Veneta comete reato de uxurpasion de funsion, e ga da esare dichiarà in aresto so’l momento da chiuncue. I dichiarai in aresto pa uxurpasion vien condanai co un minimo de cuindexe ani de prexon co £a xonta de rixarcimento e detension secondo gravità e insistensa del reato.

L’uxurpasion de funsion mi£itari xe punìa co na volta e mexa £a pena prevista in altri casi. Sto reato vien xontà a£a lista dei crimini Veneti.

D. 20 marso 2002

L’ evaxion fisca£ xe reato punìo co’l rixarcimento del dano al fisco veneto e £a prexon de 1 jorno ogni 1000 Euro no pagai. Pa i caxi pì gravi ghe xe un aumento de£a pena in proporsion a£a soma no pagà secondo jurisprudensa.
£a jurisprudensa po£ convertire el carcere in multa adisiona£ co no ricore el perico£o socia£. El pagamento del debito al fisco po£ conportar el secuestro de i beni de l’evaxor. Ga da esare pagai i interesi anua£i secondo el dato Eurostat aumentà del 8% anca pa’l mancato e ritardà pagamento.

D. 28 diçenbre 2009

Articolo 7 – In attesa di una organica sistematizzazione delle Lista dei Crimini e della lista degli Usi, vengono rese esecutive nell’ordinamento veneto tutte le fattispecie di reato e tutte le fattispecie del codice civile della legislazione italiana vigenti al 23 maggio 1992, sempre che esse non siano in contrasto con le norme venete oppure con i principi comuni agli stati Europei e salvo giurisprudenza veneta.

D. 20 lujo 2011 – Sanzioni aggiuntive per l’evasione fiscale
a) Il mancato pagamento delle tasse alle amministrazioni di autogoverno comporta sull’ammontare dell’evaso addizionato dei costi di accertamento la sanzione del 15% ricalcolata annualmente comprensivo della sanzione precedente.
b) chiunque, al fine di procurare a sè o ad altri un vantaggio economico, sociale o politico, disconosce le Istituzioni di Autogoverno, viene condannato al risarcimento dei vantaggi economici ottenuti con la sanzione del 15% ricalcolata annualmente .
c) quando l’illecito guadagno superi i 100.000 euro vi è la condanna al carcere con pena proporzionale secondo giurisprudenza, e il condannato viene interdetto a vita dalla eleggibilità e dalle funzioni nell’amministrazione di Autogoverno.
d) Il dovere di restituzione dei vantaggi illegalmente ottenuti non si prescrive, si trasmette agli eredi, ai congiunti e a coloro che hanno beneficiato indirettamente.

 

17 xenaro 2013 m.v. (2014)

No ghe xe prescrision par nesun proceso civiłe e penałe, fata ecesion par i dani economici soto el vałore de 1000 euro e i reati penałi co pena masima de 1 ano.

convert this post to pdf.
Commenti disabilitati su Codexe Penale
  - - -   Search Engine Submission - AddMe

Bad Behavior has blocked 2 access attempts in the last 7 days.

Translate »